Published on27/07/2018by: redazione

Storie di stage: il racconto di Nicholas Partel

di Nicholas Partel

Fare quest’esperienza, in un ambiente così positivo e dinamico, diventa una vera opportunità di crescita per il mio futuro professionale

Sono Nicholas Partel, ho 23 anni e provengo dalla Val di Fiemme. Dopo aver conseguito la laurea triennale in Gestione Aziendale presso l’Università di Trento, ho deciso di iscrivermi al Master GIS perché lo ritenevo un’opportunità in grado di coniugare il mio percorso di studi con il mio interesse e la mia sensibilità verso il mondo del nonprofit, poiché da anni attivo nell’ambito del volontariato.

Il Master GIS mi ha quindi permesso di approfondire il mondo del terzo settore sotto vari aspetti: da quelli più economico-giuridici, a quelli legati alla progettazione e l’innovazione sociale. Il punto di forza del Master sta nel connubio tra le lezioni frontali e case study di realtà no profit del territorio. Questo lavoro, svolto in piccoli gruppi, permette di vedere subito e mettere in pratica gli aspetti teorici studiati durante le lezioni.

Inoltre, la classe del Master è ricca di competenze, esperienze e personalità che diventano uno stimolo di confronto e di scambio reciproco di saperi, rendendo il Master un’occasione di crescita professionale e anche personale.


Dopo i 6 mesi di didattica in aula ho scelto di svolgere il tirocinio presso la Fondazione Caritro. La Fondazione nasce nel 1992 in seguito allo scorporo dell’attività bancaria della Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto e da allora persegue scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo economico, al fine di generare valore sul territorio trentino. La Fondazione opera in quattro settori di intervento: la ricerca scientifica, l’educazione, la cultura e il volontariato.

All’interno della Fondazione sto seguendo principalmente la progettazione e lo sviluppo di una nuova iniziativa rivolta agli enti del terzo settore che si avvicinano ai temi dell’imprenditorialità sociale. La finalità dell’iniziativa è quella di stimolare la partecipazione a un percorso di innovazione sociale, il quale vuole offrire agli enti la possibilità di acquisire maggiori competenze manageriali per la programmazione, la realizzazione delle attività ed il monitoraggio dei risultati. Successivamente, il percorso prevede la programmazione di un progetto di sviluppo di impresa sociale. Progetto che sarà sviluppato attraverso una sinergica collaborazione tra la singola realtà partecipante con tutor e giovani studenti, che l’affiancheranno prima nella pianificazione e poi nell’implementazione operativa.

Fare quest’esperienza in un ambiente così positivo e dinamico, diventa una vera opportunità di crescita per il mio futuro professionale!


La rubrica “Storie di stage” è stata creata per dare la possibilità ai corsisti del Master GIS di condividere le loro storie ed esperienze durante i periodi di tirocinio. Le iscrizioni per una nuova edizione del Master sono aperte. Per informazioni e iscrizioni visita la pagina dedicata al corso.


Tag
Master GISstorie di stage