Published on27/07/2018by: redazione

Storie di stage: il racconto di Arianna

di Arianna Beber

“…ho vissuto  un ambiente accogliente e dinamico, con uno spirito di collaborazione innovativo sempre incentrato sulla persona, dove poter toccare con mano il forte senso di responsabilità e rispetto..”

Sono Arianna, ho 22 anni e vivo a Trento. Dopo aver conseguito nel 2017 la laurea triennale in Servizio Sociale presso l’Università di Trento, ho sentito la necessità di approfondire la mia formazione nell’ambito del Terzo settore per colmare il gap di conoscenze a livello economico-imprenditoriale.

Ho quindi deciso di iscrivermi al Master GIS, un connubio di sociale ed economico che ha saputo rispondere efficacemente alle mie richieste. Nonostante fossi la più giovane del gruppo mi sono sentita fin da subito parte di una grande famiglia. Durante il Master abbiamo analizzato i punti di forza e di debolezza di alcune cooperative locali e, infine, ci siamo cimentati a gruppi nella produzione di un progetto innovativo, sostenibile e replicabile all’interno della realtà aziendali prese in esame. Il programma formativo strutturato in 6 mesi di attività didattica e lavori di gruppo, ed i 5 mesi full time di tirocinio hanno saputo riempire quel tassello del puzzle che mi mancava.

Immagine

A maggio ho iniziato il mio stage presso la Cooperativa FAI di Trento. FAI è una cooperativa sociale nata nel 1983 per rispondere alla forte necessità di sostenere le famiglie nella cura dei propri anziani; oggi propone servizi qualificati di assistenza alla persona con l’obiettivo di migliorarne la qualità di vita ed il benessere psico-fisico. In cooperativa ho trovato un ambiente accogliente e dinamico, con uno spirito di collaborazione innovativo sempre incentrato sulla persona, dove poter toccare con mano il forte senso di responsabilità, rispetto, collaborazione e ascolto necessari a perseguire l’interesse generale della comunità e l’integrazione sociale dei cittadini.

Ad oggi sono molto soddisfatta della mia scelta di tirocinio: ho infatti l’opportunità di partecipare ai processi decisionali della cooperativa, di collaborare all’organizzazione e attivazione dei servizi domiciliari, nonché di contribuire alla parte gestionale dei bandi provinciali. L’aspetto che più mi ha coinvolto è stata la parte di project management necessaria alla ricerca di personale e di fondi per l’implementazione dei progetti della cooperativa.

In FAI mi è stata concessa una grande autonomia d’azione, mi sono stati affidati compiti di spessore che mi hanno permesso di analizzare bene i bisogni latenti sia degli utenti che dei servizi, permettendomi così di aumentare le mie capacità gestionali ed operative, e tutto questo è davvero molto stimolante!

Infine vorrei ringraziare tutti i miei colleghi del Master GIS per la splendida esperienza fatta assieme, siamo davvero come una “grande famiglia”!


La rubrica “Storie di stage” è stata creata per dare la possibilità ai corsisti del Master GIS di condividere le loro storie ed esperienze durante i periodi di tirocinio. Le iscrizioni per una nuova edizione del Master sono aperte. Per informazioni e iscrizioni visita la pagina dedicata al corso.

Tag
Master GISstorie di stage