Quanto vale la cooperazione agricola italiana?

Research Area: Modelli innovativi
Edited by: Eddi Fontanari, Carlo Borzaga

Negli ultimi anni l’agricoltura è ritornata al centro dell’interesse dei cittadini, dei dibattici pubblici e delle agende politiche, a seguito innanzitutto di un’accresciuta consapevolezza della rilevanza che il settore occupa nella vita delle persone, sia nel garantire a tutti la stessa possibilità di vivere – e sono ancora molti i milioni di persone che non hanno accesso al cibo – che nel favorire una vita sana. In Italia, in particolare, l’interesse per il settore è venuto crescendo anche a seguito della constatazione della sua funzione anticiclica, dovuta soprattutto alla capacità dei prodotti agricoli italiani di conquistare l’apprezzamento dei mercati esteri e di rappresentare una parte importante del made in Italy. Nel dibattito sembra però mancare ancora una seria analisi su almeno due aspetti che riguardano in specifico il settore e da cui dipendono la sua tenuta e il suo ulteriore sviluppo: la sua capacità di attivare lo sviluppo di produzioni a monte e a valle della filiera produttiva, e il ruolo della cooperazione tra produttori.

Il presente documento fa parte del Terzo rapporto Euricse | 2015 “Economia cooperativa. Rilevanza, evoluzione e nuove frontiere della cooperazione italiana“.

Download .PDF