Published on02/03/2016by: redazione

Nuovi prodotti della statistica ufficiale Il registro Asia occupazione: caratteristiche e potenzialità

Euricse e il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Trento organizzano il seminario “Nuovi prodotti della statistica ufficiale. Il registro Asia occupazione: caratteristiche e potenzialità” che si terrà giovedì 10 marzo alle ore 14:30 presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale (Via Verdi 26 – Trento), Aula 5.

Interverrà Manlio Calzaroni, Direttore Centrale delle Rilevazioni Censuarie e dei Registri Statistici, ISTAT  che presenterà nuovi prodotti informativi di carattere strutturale fondati integralmente sull’utilizzo di fonti amministrative a fini statistici. Tali prodotti rappresentano esempi del valore aggiunto fornito dall’Istat allo sviluppo di infrastrutture utili al miglioramento della produzione di informazioni più dettagliate per il paese (e per il SISTAN in particolare).

Il Registro Asia occupazione consente di descrivere il mercato del lavoro attraverso la lettura congiunta di tre aspetti: caratteristiche dell’impresa (attività economica, dimensione, localizzazione, data di nascita, forma giuridica, appartenenza a gruppi, a controllo pubblico, ecc.), caratteristiche socio-demografiche del lavoratore (sesso, età, luogo di nascita, ecc.), caratteristiche del rapporto di lavoro, come ad esempio: carattere dell’occupazione (tempo determinato o indeterminato), regime orario (tempo pieno o parziale), qualifica professionale (operai dirigenti, impiegati, operai, ecc.).istat_seminario

Asia occupazione utilizza 14 fonti amministrative specifiche (cui si devono aggiungere quelle già utilizzate per il Registro statistico delle imprese), è aggiornata annualmente dal 2011 e fa riferimento alle imprese private di industria e servizi (circa 16 milioni di lavoratori: dipendenti, indipendenti ed esterni/a progetto).

Tra le caratteristiche di questa banca dati si sottolinea la presenza di tutte le tipologie di lavoratori (dipendenti, indipendenti ed esterni), condizione indispensabile per effettuare, ad esempio, analisi longitudinali sui flussi tra diverse posizioni, come i passaggi da indipendente a dipendente, da lavoratore a progetto a indipendente, ecc..

Un’ulteriore innovazione che si ritiene utile sottolineare è l’inclusione del titolo di studio dei lavoratori fra le variabili presenti in Asia Occupazione. Tale informazione è molto importante perché permetterà di valutare il legame tra sistema educativo e sistema produttivo.

Questo registro rappresenta il paradigma di come si intende sviluppare l’uso dei dati amministrativi in Istat.

 

Tag
lavorostatistiche