Published on28/09/2021by: redazione

Master GIS, parte la 26ª edizione

Per chi vuole avviare la carriera nel mondo non profit il Master GIS, il master universitario per formare i manager del sociale, è un valido trampolino di lancio. L’iniziativa è targata Euricse ed Università di Trento (Dipartimento di Economia e Management, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Facoltà di Giurisprudenza), vede il contributo di Fondazione Caritro, ed è anche il più antico corso annuale di formazione dedicato al non profit in Italia con un alto tasso di placement al termine dei tirocini formativi. Accanto alla didattica in presenza, l’edizione 2021-2022 inserisce anche altri elementi innovativi di supporto.

Le iscrizioni scadono l’11 ottobre.

La formula del Master GIS è ormai consolidata e collaudata per chi vuole specializzarsi nel non profit, e prevede sei mesi di didattica da novembre 2021 ad aprile 2022, suddivisi in docenze (180 ore), seminari di attualità e approfondimento (32 ore), laboratori (150 ore) con lavori di gruppo, esercitazioni, visite aziendali, simulazioni e casi studio. In più cinque mesi di stage full time, da maggio a settembre 2022 in imprese sociali ed organizzazioni non profit nazionali ed europee. E al termine del percorso, è ormai riconosciuto l’alto tasso di placement, quasi al 90%.

Dal 1995 ad oggi sono più di 400 i giovani che hanno “calcato le aule” del Master GIS e si sono messi alla prova nei tirocini formativi. Una community consolidata di ex alunni, oggi efficacemente inserita nel mondo del lavoro. Nel complesso, il programma formativo ha durata annuale e offre ai propri corsisti gli strumenti gestionali per comprendere le caratteristiche fondanti, le potenzialità di sviluppo e modalità operative delle imprese sociali. Il Master si rivolge a neo-laureati nei cicli triennali, specialistici o magistrali – in tutte le discipline – interessati ai temi dell’economia sociale, dell’imprenditoria e del management.

Novità della 26ª edizione

Grazie al “know how digitale” capitalizzato durante il periodo emergenziale e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, a supporto della didattica in presenza questa edizione si arricchisce anche di altri elementi innovativi, tra i quali un MOOC (massive open online course) per l’approfondimento di alcune tematiche trattate in aula e una “guida multimediale alle competenze manageriali”.

Le iscrizioni per la 26ª edizione del Master GIS sono aperte fino all’11 ottobre e tutte le informazioni sono disponibili nel bando di ammissione online. Gli aspiranti corsisti possono accedere fin da subito al sito www.mastergis.eu per compilare l’application online e consultare le possibilità di finanziamento.  

La storia

Era il 1995 quando l’Istituto Studi Sviluppo Aziende Non profit (ISSAN) dell’Università di Trento – oggi Euricse – promosse la prima edizione del Master sotto forma di corso post-laurea di 150 ore. Già l’anno successivo l’esperienza divenne annuale con l’aggiunta dei tirocini formativi. In seguito alla riforma universitaria ministeriale, nel 2002 il corso post-laurea ottenne il titolo legalmente riconosciuto di Master universitario di primo livello, mentre il nome Master GIS venne coniato nel 2006. Nel 2008 la nascita di Euricse, che da allora è ente gestore dell’iniziativa formativa. Dal 2016 il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale e la Facoltà di Giurisprudenza si sono affiancati allo storico sostegno offerto dal Dipartimento di Economia e Management.

I numeri del Master GIS
  • 25 – docenti e ricercatori
  • 400 – frequentanti dal 1995 ad oggi
  • 6 mesi – didattica (362 ore)
  • 5 mesi – tirocinio
  • 61% – studenti da fuori regione
  • 40% – iscritti laureati all’Università di Trento
  • 87% – placement nel periodo tra i 6 e i 12 mesi post master
  • 52% – corsisti occupati nella stessa organizzazione che li ha ospitati durante il tirocinio