Published on29/01/2019by: redazione

Territori accoglienti: l’incontro a Roma con il presidente Fico

Euricse e il Consorzio Nazionale Idee in Rete hanno incontrato a Montecitorio il presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico. Un’occasione per presentare alla terza carica dello Stato il percorso di ricerca avviato in seguito al convegno “Territori accoglienti” e ripercorrere – con i promotori – le direttrici di un studio sulle modalità in cui terzo settore e enti locali hanno saputo rispondere alla sfida migratoria, avviando processi di accoglienza e integrazione sul territorio. Dal convegno è partita la stesura (in corso) di un libro bianco. E alcune delle pratiche protagoniste saranno raccontate dal presidente Fico.

“Accoglienza non è una parola astratta – ha detto il presidente Fico in seguito all’incontro – Significa crescita, sicurezza e benessere. Un territorio che accoglie in modo virtuoso è più solido e coeso. Di questo ho parlato con i ricercatori di Euricse che mi hanno presentato le iniziative a cui stanno lavorando come lo studio di progetti di accoglienza sostenibile che ci sono rivelati un valore aggiunto per le comunità. Hanno analizzato decine di esperienze, molto spesso nate dal basso, che conciliano integrazione e sviluppo della comunità. I modelli su cui si sono concentrati hanno permesso di innescare, in tutta Italia, processi di innovazione e rilancio sociale, con l’avvio di nuove imprese e servizi, sviluppo dell’economia, con il coinvolgimento attivo del territorio e della società civile”.

Ed è proprio questo, infatti, il focus del percorso di studio di Euricse. Dopo il convegno che ha ospitato a Trento 31 fra Comuni, consorzi, cooperative sociali e associazioni impegnate nell’accoglienza di richiedenti asilo e detentori di varie forme di protezione internazionale (più di 300 i partecipanti all’evento del 24 novembre), l’istituto di ricerca Euricse, supportato da un gruppo di ricercatori, dall’Università di Trento e dal Consorzio Nazionale Idee in Rete, sta predisponendo un volume che al tempo stesso fa sia sintesi dei contenuti emersi nel corso della mattinata di lavoro, sia cerca di attualizzare soluzioni inedite messe in campo in tutto il Paese per fronteggiare la sfida migratoria e favorire processi di integrazione. Sei le angolature analizzate nelle diverse sessioni e, a catena, articolate nel libro: forme innovative per favorire l’emancipazione abitativa; strategie per favorire l’inserimento lavorativo, rapporti con la pubblica amministrazione; percorsi per favorire eguale accesso alle cure; risposte impiegate per la gestione dei conflitti; soluzioni pensate per le aree interne, montane, periferiche. La pubblicazione, già in fase di stesura, cercherà di individuare percorsi futuribili, alla luce delle novità normative.