Published on30/08/2018by: redazione

Master GIS: 7 borse di studio INPS (11 quelle totali) e placement all’87%

L’INPS promuove con forza l’alta formazione sui temi del benessere collettivo e della sostenibilità. Lo fa attraverso la copertura totale delle spese di iscrizione al Master Universitario in Gestione di Imprese Sociali (GIS) per sette neolaureati/e, figli o orfani di dipendenti e pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, dei pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici. Il bando per richiedere il contributo è già online. Ma non è tutto: le borse di studio complessive a disposizione del Master GIS sono in totale 11 (7 da INPS, una da Euricse e 3 contributi per i tirocini), a fronte di 25 iscritti che saranno selezionati. Ad aspettarli un percorso formativo pensato per futuri manager del sociale. Le ricadute occupazionali? L’87% degli ex corsisti trova un impiego coerente entro 6-12 mesi dal diploma.

Sono ventidue le edizioni del Master GIS già avviate (l’anno accademico 2017/2018 è ancora attivo) e nel complesso i corsisti sono stati 349. Promosso da Euricse e dall’Università degli Studi di Trento (dipartimento di Economia e Management, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Facoltà di Giurisprudenza) il corso è rivolto a neo-laureati nei cicli triennali, specialistici o magistrali (in tutte le discipline) interessati ai temi dell’economia sociale, dell’imprenditoria e del management. Obiettivo: diventare manager del sociale.

 

L’application per partecipare all’anno accademico 2018/2019 è online e i termini per formalizzare la domanda d’iscrizione si chiuderanno il 10 ottobre 2018. Ma ora per chi è interessato alle tematiche del Master c’è una novità: le borse di studio. Quest’anno, infatti, dei circa 25 corsisti che saranno selezionati, ben 11 potranno avere una borsa di studio: arrivano a un massimo di 7 i contributi messi a bando dall’INPS, a cui si aggiungono una borsa di studio di eguale importo della quota di iscrizione (3.900 euro) riservata al primo classificato nella graduatoria di selezione, e altre 3 borse che verranno erogate a sostengo del periodo di stage, in base ai risultati ottenuti dai corsisti nelle prove di verifica dell’apprendimento.

 

Per quanto riguarda le borse di studio offerte dall’INPS, i destinatari sono figli o orfani di dipendenti e pensionati iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, dei pensionati utenti della Gestione dipendenti pubblici. La domanda deve essere presentata esclusivamente per via telematica, a decorrere dal 22 agosto, digitando “Borse di studio per master di I e II livello” nel motore di ricerca sul sito www.inps.it e cliccando su “Accedi al servizio” nella pagina della relativa Scheda prestazione.

Accedendo all’area riservata, il richiedente, tramite codice fiscale e PIN, può effettuare le successive scelte: per aree tematiche – attività sociali o, in alternativa, per ordine alfabetico, o, in alternativa, per tipologia di servizio – domande – Borse di studio/Iniziative accademiche – Domanda.

Per accedere è possibile digitare anche qui.

Il bando completo dell’Inps è scaricabile qui.

La pagina del Master GIS con tutte le informazioni.


 

Il percorso formativo del Master: diventare manager del sociale

Cinque moduli a frequenza obbligatoria. Sei mesi di didattica – da novembre 2018 ad aprile 2019 – suddivisi in docenze (220 ore), seminari di attualità e approfondimento (40 ore), laboratori (250 ore) con lavori di gruppo, esercitazioni, visite aziendali, simulazioni e casi di studio. E cinque mesi di stage full time, da maggio a settembre 2019. Nel complesso, il programma formativo del Master GIS, il Master Universitario in Gestione di Imprese Sociali ha durata annuale e offre ai giovani laureati gli strumenti gestionali per comprendere le caratteristiche fondanti, le potenzialità di sviluppo e le modalità operative delle imprese sociali.

Da novembre 2018 ad aprile 2019 sono previsti cinque moduli didattici: Sviluppo competenze; Definizioni, ruolo e potenzialità; Servizi, mercati e innovazione; Gestione, controllo e strategia; progettazione e sviluppo. In ciascun modulo, a loro volta, si alterneranno docenze (lezioni con professori di ruolo o studiosi); seminari (momenti dedicati all’approfondimento di temi specifici, di frontiera o di stretta attualità) e laboratori (per sperimentare l’applicazione delle conoscenze acquisite a casi reali, favorire lo sviluppo di competenze professionali su concreti strumenti gestionali).

 

Le ricadute occupazionali: placement all’87%

Il percorso formativo, così definito, consente di avvicinarsi a un settore eterogeneo e ricco di potenzialità occupazionali. A dirlo sono i numeri. Le ricadute del Master presentano ottimi risultati: circa l’87% di coloro che hanno frequentato il corso hanno trovato (in un periodo tra i 6 e i 12 mesi) un’occupazione coerente con il profilo formato dal corso. Ancor più interessante, per verificare l’adeguatezza degli insegnamenti impartiti e delle modalità di realizzazione dei tirocini, è il dato che documenta la destinazione degli ex corsisti: tra chi ha trovato un lavoro entro 6-12 mesi, il 50% è occupato nella stessa organizzazione in cui s’è svolto lo stage. Ciò dimostra che il rapporto di tirocinio, se costruito cercando di risolvere le necessità di entrambi i soggetti (corsista e organizzazione ospitante) spesso risulta un investimento i cui frutti sfociano nella creazione di un nuovo rapporto di collaborazione tra corsista e organizzazione, e tra queste e EURICSE.

 

 

Hai qualche domanda? Prenota un appuntamento (di persona o via skype) per conoscere il Master GIS:

Paolo Fontana, Responsabile Area Formazione – EURICSE

Tel. 0461/282289

E-mail: formazione@euricse.eu

Il Master è realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto.

 

Tag
Master GIS